L’impatto che l’obesità ha nell’aumento del rischio di cancro attraverso la produzione di infiammazione e la sregolazione immunitaria è ben nota alla Ricerca degli ultimi anni, sebbene nessun oncologo clinico se ne interessi e negli ospedali oncologici circolino più pizze, brioches e piatti di pasta che uova, pesce, olio di cocco, broccoli e zucchine. L’obesità (ma anche il solo sovrappeso) altera il segnale cellulare tra gli adipociti, le cellule immunitarie e quelle epiteliali, conducendo ad un’anormale attivazione dei macrofagi del tessuto adiposo, con produzione di composti associati alla carcinogenesi.

L’obesità è correlata a deficit immunitari multipli causati da una sregolazione del segnale leptinico (la resistenza leptinica che è stata da M. Gazzardi e me descritta nel libro “Le favole sull’alimentazione. Per mangiarTi meglio”[1]). Secondo uno studio del 2016[2] e molti altri precedenti[3, 4] e successivi[5], una dieta Ketogenica (ad alto tenore di grassi, moderato consumo di proteine, bassissima introduzione di carboidrati, zero zuccheri e zero cereali) rappresenta un trattamento di aiuto nel cancro perché è anti-anabolica (cioè non stimola la crescita cellulare). In studi preclinici, una dieta di questo genere ha dato dimostrazione di impedire la crescita del cancro in molte varianti di questo, attraverso un meccanismo anti-angiogenico, antinfiammatorio e apoptotico (cioè induttore di morte cellulare) per le cellule malate, mentre per le cellule sane rappresenta uno straordinario schema nutrizionale.

Riferimenti

[1] Caletti, G. F., Gazzardi, M. Le favole sull’alimentazione. Per mangiarti meglio. pag. 262 Milano: YCP, 2016.

[2] Wright C, Simone NL. Obesity and tumor growth: inflammation, immunity, and the role of a ketogenic diet. Curr Opin Clin Nutr Metab Care. 2016 Jul;19(4):294-9.

[3] Wang Q, Zhou Y, Rychahou P, Fan TW, Lane AN, Weiss HL, Evers BM. Ketogenesis contributes to intestinal cell differentiation. Cell Death Differ. 2017 Mar;24(3):458-468

[4] Woolf EC, Syed N, Scheck AC. Tumor Metabolism, the Ketogenic Diet and β-Hydroxybutyrate: Novel Approaches to Adjuvant Brain Tumor Therapy. Front Mol Neurosci. 2016 Nov 16;9:122

[5] Schwartz L, Seyfried T, Alfarouk KO, Da Veiga Moreira J, Fais S. Out of Warburg effect: An effective cancer treatment targeting the tumor specific metabolism and dysregulated pH. Semin Cancer Biol. 2017 Jan 22.

Autore

  • Gino F. Caletti

    Gino Franco Caletti nasce a Gallarate (VA) nel 1961. Conseguita la laurea in Medicina e Chirurgia si allontana dal concetto di “cura” tradizionalmente inteso, basato sulla terapia farmacologica, divenendo col tempo riconosciuto Esperto di Medicina Naturale. Da ventinove anni ricerca e sperimenta con successo metodi di applicazione clinica della biochimica umana e diffonde il concetto innovativo di dieta anti-infiammatoria, che vede l’alimentazione come mezzo di prevenzione e di cura delle malattie. Conferenziere e scrittore, diffonde le sue conoscenze attraverso questo Blog e con video spaziando a 360° sul tema di salute, malattia e prevenzione.

    Visualizza tutti gli articoli