Tag: Infiammazione

Mantenere l’equilibrio degli acidi grassi omega-6 e omega-3 per migliorare la salute

Questo articolo esplora l’importanza di mantenere un equilibrio adeguato tra gli acidi grassi omega-6 e omega-3 per ridurre l’infiammazione e promuovere una migliore salute generale. Affronta il problema dell’eccesso di omega-6 nella dieta moderna e sottolinea l’importanza di aumentare l’assunzione di omega-3 per ripristinare l’equilibrio. Vengono esaminati gli effetti negativi dell’eccesso di omega-6, il ruolo degli omega-3 nelle membrane cellulari e i benefici per la salute legati agli omega-3. Viene anche evidenziata l’efficacia degli integratori di omega-3 a base di olio di krill nel raggiungere un migliore equilibrio degli acidi grassi.

Leggi di più

I F.A.N.S.: Farmaci antinfiammatori non steroidei e i loro effetti letali

Negli Stati Uniti, negli ultimi anni, si sono verificate oltre 100.000 ospedalizzazioni e 20.000 decessi causati dall’uso “normale” dei farmaci antinfiammatori non steroidei (F.A.N.S.). Questi farmaci, comunemente presenti nelle case delle persone, vengono considerati soluzioni rapide per eliminare sintomi fastidiosi. Tuttavia, bloccando un enzima chiamato COX-1, responsabile della risposta infiammatoria del corpo, i F.A.N.S. possono causare gravi effetti collaterali, incluso il decesso. Questo articolo esplora il motivo per cui questi farmaci sono così pericolosi e suggerisce alternative sicure per gestire l’infiammazione.

Leggi di più

Gli effetti dell’alcol sul fegato e sulla sessualità

L’abuso di alcol può portare a una serie di danni epatici, tra cui la cirrosi. Tuttavia, recenti studi hanno dimostrato che anche il solo consumo moderato di alcol può causare danni gravi e a volte irreversibili agli organi interni. Inoltre, il consumo di alcol può influire negativamente sulla sessualità maschile e femminile. Approfondiamo gli effetti dell’alcol sulla sessualità e sul fegato, esaminando gli ultimi studi scientifici in materia.

Leggi di più

Vitamina K2, un potenziale trattamento complementare per la sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune che colpisce il sistema nervoso centrale e non ha una cura definitiva. I trattamenti attuali si concentrano sulla gestione dei sintomi e sulla prevenzione della progressione della malattia. Uno studio ha dimostrato che la vitamina K2 potrebbe essere un trattamento complementare ai farmaci modificanti la malattia. La vitamina K2 è nota per la sua attività antinfiammatoria e neuroprotettiva, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio i suoi effetti e identificare i pazienti che potrebbero beneficiarne.

Leggi di più

La quantità di colesterolo ossidato, non totale, è correlata al rischio cardiovascolare

La relazione tra colesterolo e rischio cardiovascolare è un argomento dibattuto. Gli studi dimostrano che il rischio cardiovascolare non è correlato con la quantità di colesterolo totale nel sangue, ma con la quantità di colesterolo ossidato presente nelle LDL. In particolare, le LDL più piccole sono più suscettibili all’ossidazione e quindi più pericolose per la salute cardiovascolare rispetto alle LDL più grandi. La conoscenza delle diverse sottospecie di LDL e della loro suscettibilità all’ossidazione è importante per prevenire le malattie cardiovascolari.

Leggi di più
  • 1
  • 2